Thursday, September 8, 2016

Nausea in gravidanza: come gestirla

Evitare il senso di nausea in gravidanza è possibile grazie a qualche piccolo accorgimento preventivo e qualche altro rimedio per gestire il senso di malessere. Spezie, tisane, vitamine vi impediranno di correre al bagno ogniqualvolta sentiate un odore forte…

 

La nausea in gravidanza


Avere nausea e conati di vomito in gravidanza, soprattutto al mattino, è una condizione abbastanza frequente, soprattutto dopo la colazione o alla sola vista del cibo, spesso accompagnata da abbondante salivazione.

Quali sono le cause che provocano la nausea? In gravidanza, il corpo della donna è sconvolto da una tempesta ormonale e tra questi ormoni, soprattutto durante il primo trimestre, il cosiddetto HCG (gonadotropina corionica umana), viene ritenuto responsabile della comparsa delle nausee.

La quantità di gonadotropina corionica umana tende ad aumentare in maniera considerevole dal primo al al terzo mese di gravidanza, per poi diminuire e stabilizzarsi fino al momento del parto.

Di conseguenza, già intorno alla dodicesima settimana, le nausee solitamente si diradano e scompaiono.

C’è dell’altro. Sempre in tema di nausea e gravidanza, c’è da sottolineare il fatto che in questo ‘stato’ si verifica un’alterazione della funzionalità dell’intero apparato digerente. Il progesterone, ad esempio, predispone al reflusso gastroesofageo e rallenta la peristalsi intestinale al punto che la gestante può lamentare una fastidiosa stitichezza. E ancora la nausea e le altre alterazioni gastrointestinali possono essere interpretate come un tentativo dell’organismo di difendersi da un’eccessiva ingestione di cibo, che potrebbe essere veicolo di infezioni ed intossicazioni nei mesi più delicati per lo sviluppo fetale.

Gestire la nausea in gravidanza: come fare?

Ecco alcuni consigli utili per gestire le nausee in stato interessante.

Contenete la fame, soprattutto al mattino, quando siete soggette ad attacchi. Prevenite la fama agressiva, mangiando sempre qualcosa come, ad esempio, dei cracker, del formaggio o un paio di noci. È buona abitudine consumare una serie di piccoli pasti a distanza di due ore l’uno dall’altro con modeste quantità di cibo, più facilmente tollerabili rispetto ad un unico grande pasto. Evitate alimenti grassi e fritti che tendono ad intensificare la nausea.

Sempre in tema ‘evitare’ c’è la voce ‘odori forti’. In gravidanza, molte donne sviluppano una grande sensibilità olfattiva che ha come conseguenza proprio la nausea. Dunque, cercate di stazionare in ambienti ben ventilati dove i profumi della cucina o del fumo di sigaretta si possano facilmente disperdere nell’ambiente. Anche l’alito cattivo di una persona o un profumo molto forte possono provocare la nausea. È bene chiarire tutto prima, specialmente se si tratta del vostro partner.

E come rimedi naturali? È possibile fare qualcosa contro la nausea in gravidanza?

Certo che sì. Una buona tisana ala mattino è un toccasana. Una tazza di tè allo zenzero da sorseggiare al mattino o una tisana alla melissa o alla menta piperita, ideale anche contro i bruciori di stomaco, riducono la nausea mattutina e rilassano la muscolatura dell’utero.

Anche le spezie forniscono un contributo importante. Tra queste l’anice, i semi di finocchio e lo ginger.

Assumete vitamina B, vitamica C e ricordatevi di bere. Idratarsi contro le nausee è molto utile. Basta un bicchiere d’acqua ogni ora. Va bene anche un gelato alla frutta che vi aiuterà a sostituire gli zuccheri persi con il vomito e contestualmente a rimanere idratati nel modo giusto.

Per approfondire il discorso vi suggerisco di leggere l’articolo “Nausea in gravidanza” di Donnamoderna.com, che affronta in maniera approfondita l’argomento.

Be Sociable, Share!

Vedi anche:

Esprimi i tuoi pensieri

Cosa stai pensando...