Thursday, September 1, 2016

Esercizio fisico in gravidanza: i benefici del pilates

A cura di: Ufficio Stampa Ok Corso Preparto
La gravidanza è un momento delicato, in cui una donna deve affrontare un cambiamento corporeo ed
ormonale molto importante: per ovviare a problematiche fisiche e tensioni muscolari conseguenti al peso
dovuto allo stato di gravidanza, è spesso consigliato alle future mamme di seguire un corso preparto che sia
in grado di aiutarle a distendere le tensioni psicofisiche attraverso un corretto esercizio di respirazione, di
rilassamento corporeo e mentale e di connessione
mente-corpo.
L’esercizio fisico è inoltre molto utile anche per aiutare
la donna in stato interessante a rendere più tonico ed
allenato il proprio corpo, combattendo così gli antipatici
inestetismi dovuti ad un aumento di peso molto
consistente: tuttavia, il beneficio più importante
dell’esercizio fisico in un corso preparto è quello legato
al controllo della respirazione, che sarà poi molto utile al
momento del parto.
Un corso preparto molto interessante è quello del
pilates: si tratta di una disciplina relativamente recente –
è stata infatti ideata da Joseph Pilates, da cui prende il
nome, nel secolo scorso – volta ad aiutare le donne in
attesa a controllare la respirazione, la postura ed a dare sollievo alle tensioni muscolari del proprio corpo.
L’esercizio, detto anche “Contrology”, persegue infatti l’obiettivo principale di insegnare alle future
mamme a gestire meglio il peso del pancione, aiutandole a ristabilire una postura corretta e ad annientare
lo sbilanciamento dovuto all’eccessivo peso.
Quando il pancione cresce, infatti, la tendenza di molte donne è quella di ovviare al problema
semplicemente spostando il loro baricentro: in questo modo, si ha la sensazione di alleviare le fatiche
dovute al nuovo ed eccessivo peso, ma in realtà si sta solo spianando la strada a problematiche più
importanti come lombalgie e sciatalgie, che possono essere anche parecchio dolorose.
Il metodo pilates nei corsi preparto svolge quindi un’importante funzione, che consiste nel riequilibrare
questo sbilanciamento aiutando la donna a ritrovare la corretta postura, attraverso specifici esercizi da
seguire sia a corpo libero, sia con l’ausilio di una fit ball o di particolari macchinari.
L’obiettivo del metodo Pilates, pertanto, non è tanto quello di far dimagrire le future mamme, quanto
quello di contribuire ad una maggiore tonicità del corpo per mezzo dell’allenamento di fasce muscolari più
profonde; ma anche quello di supportare le future mamme nella presa di coscienza del proprio corpo,
attraverso specifici esercizi di respirazione, concentrazione e precisione dei movimenti. Esercizi che, se
effettuati correttamente, si riveleranno molto utili durante il delicato momento del parto, ma non solo: il
controllo della respirazione aiuta la donna ad eseguire gli esercizi con una minore fatica; il controllo del
baricentro evita di affaticare inutilmente la schiena e i muscoli del tronco; la concentrazione aiuta a
prendere consapevolezza di sé e a controllare i muscoli e la postura in maniera corretta.
Per maggiori informazioni sul corso preparto di Pilates: www.corso-preparto.it.

Be Sociable, Share!

Vedi anche:

Esprimi i tuoi pensieri

Cosa stai pensando...