Monday, January 27, 2014

Bimbi a scuola? Ecco le merende sane da mettere in cartella

Con la ripresa delle scuole, i genitori devono provvedere alla merenda da consumare durante l’intervallo fra le lezioni.

In alcune scuole italiane, è stato attuato il programma ministeriale che tende a favorire il consumo della frutta fresca a scapito di altri prodotti troppo calorici e grassi. Le famiglie che non sono toccate da questa importante novità possono comunque cercare di proporre una merenda sana e golosa che aiuti i bimbi a ricaricarsi, senza però appesantirsi.

Le merende da portare a scuola, possono essere sia dolci che salate e si possono alternare, in base ai gusti dei bambini. E’ sempre fondamentale tenere sotto controllo il peso corporeo del bambino per verificare se, in base alla sua altea, sia normopeso o in sovrappeso.

Per questioni di praticità, fra la frutta si possono scegliere le mele, magari già tagliate a metà oppure le ciliegie e le banane; è fondamentale che il bambino abbia dei tovaglioli per ripulirsi dopo la merenda. Se il piccolo ama le marmellate, una buona soluzione è un panino con la marmellata, preferibilmente senza impiegare il burro.

Per mantenere in salute l’intestino e fare il pieno di calcio, è indicato lo yogurt da scegliere poco zuccherato; in commercio si trovano anche degli yogurt che costituiscono un mini pasto perchè sono addizionati con cereali, frutta secca o altro.

Invece, per quanto riguarda i cibi salati, si possono proporre dei piccoli panini farciti con bresaola e pomodori oppure prosciutto cotto e lattuga; un’ottima idea è quella di impiegare pane ai cereali o integrale.

In alternativa, è possibile optare per dei grissini o per una pizzetta, magari da accompagnare con un succo di frutta.

Chi ama cucinare, può preparare delle crostate genuine a base di frutta e yogurt, delle torte o dei biscotti casalinghi; per completare si può bere un succo di frutta, preferibilmente senza zuccheri aggiunti o del latte.

 

Be Sociable, Share!

Vedi anche:

Esprimi i tuoi pensieri

Cosa stai pensando...